Arte e Azioni per il nostro futuro. IC6, una scuola che immagina un futuro di Pace, anche a distanza.

In questo momento difficile e particolare, in cui tutti dobbiamo restare a casa, e nel quale la scuola non è più luogo fisico di incontro, bambini e ragazzi dell’IC6 non rinunciano a pensare al domani, al futuro nel quale vorrebbero vivere.

Lo hanno fatto attraverso l’arte, con il suo linguaggio universale, profondo, simbolico.

Diverse classi della scuola primaria e della scuola secondaria, sotto la guida dei loro insegnanti, hanno svolto un laboratorio a distanza proposto dalla Fondazione Modena Arti Visive, collegato all’opera artistica di Yael Bartana.

Si tratta di un’artista nata in Israele, che spesso sceglie di raccontare la situazione conflittuale di questo territorio lacerato attraverso la sua arte. Nel farlo, però, l’artista affronta anche tematiche universali, importanti per ognuno di noi, costringendoci a riflettere sul nostro presente e su quello che potrebbe essere il nostro futuro.

Così, dopo aver analizzato la sua opera “A declaration”, abbiamo chiesto ai nostri studenti di produrre la loro “dichiarazione”, scegliendo un oggetto da portare nel futuro, per il significato che esso può rappresentare per un mondo e un’umanità diversi.

E così, come sempre, i ragazzi ci hanno regalato la semplice profondità dei loro sogni, il valore puro dei loro sguardi, la forza allegra delle loro azioni positive.

 

Lontani, ma uniti, ad immaginare insieme una dichiarazione di cura e di pace per la nostra Terra.

Archivio news

maggio: 2020
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031